Papa, equazione terrorismo-Islam sciocca

Intervista Eco Bergamo. "In Chiesa strategie guerra per potere"

(ANSA) - MILANO, 24 GAG - L'equazione fra terrorismo e islamismo? "sarà anche sulla bocca di tanti, ma quell'equazione è una menzogna e una sciocchezza": papa Francesco lo ha sottolineato in una intervista rilasciata all'Eco di Bergamo nel giorno in cui arriva in città il feretro di Giovanni XXIII, il 'papa Buono' che nel Bergamasco, a Sotto il Monte nacque. "Il ruolo delle religioni? Credo che il loro ruolo più importante sia quello della promozione della cultura dell'incontro, insieme alla promozione di una vera educazione a comportamenti di responsabilità nel prenderci cura del creato".
    Rispondendo poi a una domanda sulla difesa della verità da parte dei giornalisti, papa Bergoglio ha detto: "Anche nella Chiesa, quando non si vive la logica della comunione ma delle corporazioni, può avvenire che si intraprendano vere e proprie strategie di guerra contro qualcuno per il potere, che a volte si esprime in termini economici, a volte in termini di ruoli".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA