Moscovici: 'Italia? Mercati sereni e noi siamo sereni'

Il commissario Ue sul 3%: 'E' regola comune e di buon senso'

Getta acqua sul fuoco il commissario per gli affari economici Pierre Moscovici dopo il botta e risposta di ieri tra il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan e Luigi Di Maio. 

"Rispetto i ritmi della democrazia italiana - ha detto Moscovici conversando con i cronisti italiani - gli italiani hanno espresso le loro preferenze con il voto e ora tocca a Mattarella e alle formazioni politiche definire il prossimo governo, sono tranquillo che l'Italia resterà un partner solido e affidabile". "Osservo che i mercati sono sereni e noi siamo sereni perché abbiamo fiducia nella democrazia italiana e dell'impegno dell'Italia nella Ue".

Moscovici ha commentato anche le parole di Matteo Salvini su un possibile sforamento del deficit da parte dell'Italia. "Lascio - ha detto - che i responsabili politici si facciano le loro opinioni, la regola del 3% è una regola comune, penso che sia una regola di buon senso che permetta che si assicuri che il debito pubblico si riduca". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA