Casapound, cortei giorno foibe è benzina

Noi non vogliamo nessuno scontro, bisogna stemperare i toni

(ANSA) - ROMA, 9 FEB - "Ho sentito dire che ci saranno cortei il 10, il giorno del ricordo delle foibe in cui da anni Casapound è in piazza. Organizzare cortei dell'estrema sinistra in quel giorno significa soffiare sul fuoco. Noi non vogliamo lo scontro, vogliamo anzi stemperare i toni e arrivare tranquilli al voto. Il ministro dell'Interno ce lo deve garantire". Lo ha detto il leader di Casapound Simone Di Stefano in conferenza stampa alla Camera.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA