• Dalle posate alla barba, il vademecum cerimoniale della Serracchiani desta polemica

Dalle posate alla barba, il vademecum cerimoniale della Serracchiani desta polemica

La governatrice: 'Dispiaciuta per la polemica'

Dai consigli per stare a tavola ('Pulirsi la bocca prima di bere' o ancora 'pane e grissimi si spezzano sul piatto') a quelli sull'estetica ('Trucco da giorno' per lei, 'barba ben curata' per lui). E' "L'ABC del fare bene. Pratico vademecum sul cerimoniale e protocollo degli Enti territoriali a uso dei Sindaci e dei piccoli Comuni", una sorta di sintesi dei testi classici su cerimoniale e regole di comportamento istituzionali, scritto dal cerimonialista Giovanni Battista Borgiani, di cui il riferimento più noto è un volume di 450 pagine, curato da Massimo Sgrelli.

Le ultime delle 75 pagine dell' ABC si soffermano su aspetti più personali come l'uso delle posate a tavola, l'igiene personale. La Regione Fvg l'ha inviato ai sindaci e immediatamente è stata la polemica.

Il primo a sollevarla è stato Pierluigi Molinaro, sindaco di centrodestra del piccolo comune di Forgaria nel Friuli (Udine), che ha interpretato l'iniziativa come un'offesa tralasciando le regole essenziali del cerimoniale di Stato riportatevi: modalità di esposizione delle bandiere, utilizzo della fascia tricolore, lettere e messaggistica istituzionale, precedenze e piazzamenti a tavola e nelle sedi istituzionali, risentendosi invece per le istruzioni sul vestiario per signore e signori, oppure - giustamente - alle indicazioni sul fatto che non si parla a bocca piena e si mastica con la bocca chiusa.

"Sono dispiaciuta per la polemica politica che è stata fatta crescere su questo manuale, mandato con le migliori intenzioni. Le precisazioni inutili possono esserci ma strumentalizzazioni sono molto peggio", ha detto all'ANSA la presidente della Regione, Debora Serracchiani, la quale ha firmato la lettera che accompagnava il manuale. La presidente ha poi spiegato che l'idea era di fornire un "aiuto per i Sindaci, in particolare dei Comuni più piccoli, che in questi anni si sono rivolti al Cerimoniale della Regione per chiedere un consiglio", non negando "certi passi un po' 'puntigliosi'".

La solita polemica politica in un bicchier d'acqua? Che il libello sia uno strumento professionale lo garantisce anche l'Associazione Nazionale Cerimonialisti degli Enti Pubblici (ANCEP), che in dicembre lo ha presentato in un incontro di ANCI Veneto, indicato per sindaci e amministratori di Enti Pubblici. Al contrario, il vicepresidente nazionale dell'ANCI e sindaco di Pergola, Francesco Baldelli, esprime "solidarietà ai sindaci" Fvg e chiede "maggiore serietà ai rappresentanti degli enti sovraordinati che, con queste assurdità, dimostrano di essere lontani dai veri problemi che riguardano i sindaci, i comuni e le tante famiglie italiane in difficoltà".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA