Sindaco di Pomezia a Di Maio: fuori dal M5S a fine mandato

'Sarei felice di ricandidarmi con loro, non me lo permettono'

"Di fatto sarò fuori dal M5s quando scadrà il mio mandato elettorale, cioè a primavera. Sarei la persona più contenta del mondo se potessi ricandidarmi con il M5S, ma in questo momento c'è qualcuno che mi dice di no, non sono io che dico di no: è il Movimento che mi dice di no". Così all'ANSA il sindaco di Pomezia Fabio Fucci, commentando Luigi Di Maio secondo il quale egli si "autoesclude dal Movimento" per la sua intenzione di candidarsi per un terzo mandato, con una lista civica.

"Noi abbiamo due, tre regole e tra queste c'è la regola dei due mandati che non è in discussione", aveva detto poco prima il candidato premier del Movimento 5 stelle e vice presidente della Camera. "Il sindaco di Pomezia non è in linea con il Movimento 5 stelle e quindi si autoesclude dal Movimento", ha concluso.

Quella di ricandidare Maria Elena Boschi, secondo Di Maio, "è una scelta del Pd, ed è anche abbastanza autolesionista dal punto di vista elettorale. Ma sono affari loro". 

"Penso - ha detto Di Maio - che il Pd stia affondando come il Titanic e prima che affondi faccio un appello a quelli del Pd: parlateci, diteci tutto sullo scandalo banche.  Qui non è coinvolta solo la Boschi che è solo la punta dell'iceberg, ci sono Verdini, Berlusconi, Ghizzoni - ha aggiunto -, ci sono tante persone coinvolte in questo scandalo che farà crollare la seconda repubblica, ma prima di vederla affondare vogliamo sapere la verità".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA