Skinhead Como: 4 denunciati per violenza privata

Martina: il 9 dicembre manifestazione contro ogni intolleranza

Sono quattro, per ora, gli appartenenti al Veneto Fronte Skinheads denunciati per violenza privata per l'irruzione dell'altra sera nella sede di un'associazione mentre stava tenendo una riunione la rete "Como Senza Frontiere", attiva nell'accoglienza dei migranti. Si tratta dei quattro già identificati nel video girato dai partecipanti alla riunione, mentre è in corso l'identificazione di altre nove "teste rasate".

La vicenda diventa un caso politico. Il Pd va all'attacco e chiede una stigmatizzazione unanime. Dura la replica da destra: 'Non è violenza'.

"Il Pd - dice Renzi - è in prima fila a dire che è uno scandalo e una vergogna, ma mi piacerebbe lo fossero tutte le forze politiche". "Su questi temi non devono esserci divisioni", aggiunge dicendosi "preoccupato per alcune considerazioni fatte in queste ore". "C'è un atteggiamento quasi timido nel condannare gesti come questi - sottolinea - che invece vanno condannati da tutte le parti politiche. "Vedo stamattina dichiarazioni stravaganti, anche su trasmissioni televisive, su questi temi - sottolinea ancora Renzi -. Non soltanto il Pd condanna con fermezza, ma chiede a tutte le forze politiche di essere unanimi nel condannare ogni tipo di violenza di impianto fascistoide".

"Secondo me - dice Giorgia Meloni all'aria che tira su La7 - quello è un atto di intimidazione e per me l'intimidazione è inaccettabile. Trovo abbastanza ridicolo l'appello di Renzi, perché la violenza non è oggettivamente quello che ieri si è visto a Como: è un atto di intimidazione ma non è un atto di violenza. La violenza noi l'abbiamo invece vista un sacco di volte dai compagni dei centri sociali, quelli che distruggono intere città e bruciano le macchine degli italiani, e nessuno ha mai fatto gli appelli per la condanna delle violenze dei centri sociali". 

"Nessuno può banalizzare e minimizzare i tanti episodi di intolleranza e razzismo che stanno emergendo da più parti nel Paese. Occorre ora una reazione popolare, partecipata e aperta capace di coinvolgere tutte le persone che non vogliono accettare questa deriva pericolosa. Per questo proponiamo per sabato 9 dicembre a Como una grande manifestazione contro ogni intolleranza. Il Pd c'è. Non giriamoci dall'altra parte". Lo annuncia il vicesegretario del Partito democratico Maurizio Martina.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA