Pd: Fassino sente D'Alema, niet di Mdp su alleanza

L'ex ministro degli Esteri incontra Pietro Grasso e Laura Boldrini. Pranzo Prodi-Franceschini-Martina

Nuovi passi in chiave alleanze da parte del Pd. Piero Fassino ha incontrato in Senato il presidente Pietro Grasso mentre a Bologna, a margine di una manifestazione organizzata da Oscar Farinetti, c'è stato un pranzo tra il vice segretario del Pd Maurizio Martina, il ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini e l'ex premier Romano Prodi. Ma intanto, secondo quanto si apprende, da Mdp sarebbe arrivato un nuovo niet all'allenza.

Pier Fassino ha sentito ieri per telefono, a quanto si apprende, Massimo D'Alema per sondare la disponibilità ad un'intesa elettorale. L'ex ministro degli Esteri ha detto all'ex segretario Ds di affrontare l'argomento con il coordinatore di Mdp Roberto Speranza, aggiungendo che, a suo avviso, il percorso è ormai tracciato.

Fassino vede Grasso e Boldrini - "Noi abbiamo messo una garanzia, Fassino è una garanzia, se non ci riesce lui....". Così il segretario del Pd, Matteo Renzi, ha risposto a una sostenitrice che, all'arrivo del treno dem a Ponte San Pietro, nella Bergamasca, gli aveva chiesto del tentativo di ricostruzione di una alleanza di centrosinistra. E, intanto, il presidente del Senato Pietro Grasso ha incontrato Piero Fassino in qualità di delegato della segreteria del Pd. L'incontro con Piero Fassino, a quanto si apprende da fonti vicino alla presidenza, è stato dello stesso tenore di quelli che il presidente Grasso ha avuto in questi giorni con numerosi altri esponenti delle forze di centrosinistra che queste settimane hanno chiesto un incontro al presidente. Grasso, a quanto si apprende da fonti vicino alla presidenza, ha ascoltato con interesse Fassino e ha sottolineato come in questa fase di ascolto e di riflessione lui non rappresenta alcun soggetto politico e che non ha alcun titolo per affrontare discussioni in merito ad alleanze e coalizioni future. 

Si è svolto questa mattina alla Camera, a quanto si apprende, un incontro tra la presidente Laura Boldrini e Piero Fassino. Il colloquio è stato chiesto da Fassino dopo che la direzione Dem lunedì lo ha incaricato di lavorare per la costruzione della coalizione di centrosinistra. Boldrini nel corso dell'incontro di stamane, a quanto viene riferito, ha espresso le sue personali considerazioni sulla situazione del Paese, sul quadro politico e sul dibattito in corso all'interno del centrosinistra.

Romano Prodi, Dario Franceschini e Maurizio Martina hanno pranzato insieme a Bologna, a quanto si apprende, con Oscar Farinetti. L'occasione è l'inaugurazione di Fico-Eataly World, alla quale parteciperà nel pomeriggio il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. I ministri della Cultura e dell'Agricoltura hanno partecipato con l'ex premier e Farinetti a un brindisi per l'apertura di Fico, poi si sono fermati a pranzo nel parco agroalimentare che domani aprirà le porte al pubblico.

"Non c'è unità senza discontinuità. Questo abbiamo detto e ripetuto da mesi. Perché "senza unità perdiamo noi, senza discontinuità perde tutto il Paese", come ha detto Giuliano Pisapia introducendo domenica la nostra assemblea nazionale, dove abbiamo ribadito che Campo Progressista sarà presente alle prossime elezioni politiche del 2018". E' quanto si legge in una nota di CP che sottolinea: "La discontinuità per noi non è né retorica né l'idea di chiedere abiure" ma prendere atto della "insufficienza" dell'attuale offerta politica del centrosinistra.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA