Card. Menichelli lascia Diocesi Ancona

Arcivescovo saluta Diocesi, abbiate cura famiglia e giovani

(ANSA) - ANCONA, 24 SET - ''Nessun tempo, nessuna umanità è nemica o fuori del Vangelo'' e una Chiesa ''credente e missionaria deve essere capace di offrire ragione della speranza che predica''. Dell'umanità di oggi, ''piena di ferite, la Chiesa è sempre madre e sempre amica''. Il card. Edoardo Menichelli ha preso congedo dalla Diocesi di Ancona-Osimo, di cui è stato arcivescovo per 13 anni, presiedendo nel Duomo di San Ciriaco stracolmo di fedeli, nonostante il maltempo, una celebrazione eucaristica che è stata anche una sintesi del suo mandato pastorale. Nell'omelia, che il cardinale ha concluso molto commosso, senza nascondere le lacrime, due i passaggi centrali: ''Chiesa di Ancona-Osimo - l'esortazione - ama la famiglia, custodisci, evangelizza, cura e salva la famiglia, spesso oggi sedata da desideri che sono diventati diritti e che non rispondono minimamente né alla ragione umana né tantomeno al piano di Dio''. Poi l'invito ad avere ''uno sguardo amorevole verso le nuove generazioni''.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA