Di Maio, per noi obiettivo resta 40%

Esponente M5S, nel 2013 nessuno credeva a noi come primo partito

(ANSA) - ROMA, 12 SET - "Il nostro schema è "Obiettivo 40%".
    Nel 2013 nessuno ci credeva e siamo arrivati ad essere il primo partito e anche sul risultato del referendum, che non mi voglio intestare, nessuno si aspettava che finisse addirittura a 60 a 40%". Lo ha detto l'esponente del M5S, Luigi Di Maio, a Radio Capital rispondendo alla domanda se non sia velleitario puntare a prendere il 40% dei voti alle elezioni per non dover fare alleanze per governare.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA