Codice Antimafia, concluso esame emendamenti

AP lascia libertà di voto in Senato. Canzio: 'Condivido i rilievi di Cantone'

L'Aula del Senato approva con 163 sì, 64 no e 5 astenuti l'emendamento (il 36.200) dei relatori alla riforma del Codice Antimafia con il quale si tenta di correggere l'"anomalia" ravvisata da FI alla norma di copertura del provvedimento laddove si parlava di una somma di 20 milioni di euro da stanziarsi nel generico triennio 2018-2020. La proposta di modifica fa solo riferimento agli altri due articoli in cui si parla della copertura (il 27, comma 1, e 32). Il resto della modifica e cioè la ripartizione della somma per ogni anno andrà inserita nel coordinamento formale del testo.

Approvato anche l' ultimo articolo della riforma, l'articolo 36, modificato da un emendamento dei relatori Giorgio Pagliari e Giuseppe Lumia. L'articolo ha ricevuto il via libera con 157 sì, 66 no e 7 astenuti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie