Pressione a sindaco, collega fa causa Pd

"Chiedo il risarcimento danni e pretendo scuse da Matteo Renzi"

(ANSA) - BOLOGNA, 21 APR - Il sindaco di Castenaso Stefano Sermenghi (Pd), che ha in giunta la sorella di Matteo Renzi, Benedetta, farà causa alla collega dem di San Lazzaro di Savena Isabella Conti. La battaglia legale tra i due primi cittadini di comune del Bolognese è una nuova puntata della vicenda della "Colata" di Idice: Conti aveva denunciato pressioni e minacce da parte di politici, imprenditori e vertici di Legacoop (e tra questi anche Sermenghi) dopo lo stop a un insediamento edilizio.
    L'inchiesta è finita con un'archiviazione disposta dal Gip e ora Sermenghi chiede il risarcimento danni. "Domani - ha detto al Resto del Carlino - verrà depositata l'istanza di mediazione civile, cioè l'atto che obbligatoriamente precede la causa civile vera e propria". La richiesta sarà rivolta a Conti, a un ex assessore, al Pd di S. Lazzaro e a due dirigenti locali del partito. Sermenghi ha detto anche di pretendere scuse da Matteo Renzi, che "si presentò in maniera affrettata a dare solidarietà per pressioni e minacce inesistenti".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA