Minzolini affidato ai servizi sociali, via libera del Tribunale

Senatore dimissionario condannato a due anni e mezzo per peculato continuato per l'utilizzo improprio della carta di credito aziendale

Il Tribunale di Sorveglianza ha concesso l'affidamento ai servizi sociali per il senatore dimissionario Augusto Minzolini, ex direttore del Tg1, condannato a due anni e mezzo per peculato continuato per l'utilizzo improprio della carta di credito aziendale. Minzolini, difeso dall'avvocato Fabrizio Siggia,svolgerà l'affidamento in prova presso la Comunità di Sant'Egidio.

Secondo l'accusa l'ex direttore avrebbe utilizzato in maniera impropria la carta che gli era stata fornita dalla Rai per le spese di rappresentanza, consegnando sì le ricevute ma senza giustificare il motivo delle spese per i pasti, per un importo di circa 65mila euro.
    Minzolini era stato assolto dal tribunale di Roma in primo grado il 14 febbraio 2013 con la motivazione che non avesse consapevolezza di stare spendendo impropriamente denaro pubblico in quanto la stessa Rai gli aveva messo a disposizione la carta di credito che credeva una compensazione per l'esclusiva inserita nel contratto con la Rai.
    Il giornalista era stato poi condannato dalla Corte d'Appello di Roma il 27 ottobre 2014 mentre la conferma della Cassazione e' arrivata il 12 novembre del 2015.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA