Pisapia: 'Costruiamo una casa comune, marciamo insieme'

Alfano: 'Ncd non lascia ma raddoppia, nuovo nome sabato'

Giuliano Pisapia lancia ufficialmente 'Campo progressista'. "Vedere e mettere insieme', vedere i tanti che recano con la forza della volontà e la volontà della forza di andare avanti per costruire una casa comune. Quello che dobbiamo difendere fino in fondo ce lo ha insegnato il primo Ulivo: salviamo lo spirito della coalizione, come è stato con l'Ulivo, che vuol dire maggiore possibilità stare dalla parte giusta". Poi su Renzi, "Non ho avversari, lavoro per conto mio", ha affermato Pisapia. "Al Pd chiedo con rispetto per il loro congresso: ci vuole una decisione definitiva e il giorno delle primarie dobbiamo sapere se vogliono costruire il centrosinistra o ancora continuare a poggiarsi al centrodestra". "Destra e sinistra sono profondamente diverse, il centrosinistra può lanciare la sfida per il cambiamento: sono i valori che fanno la differenza". Lo ha detto Giuliano Pisapia chiudendo i lavoro della kermesse di presentazione di Campo Progressista. 

E novità arrivano anche dal centrodestra. "Ncd non lascia, ma raddoppia perché vogliamo raddoppiare gli sforzi per realizzare quella rappresentanza di popolari e liberali e di tutti quelli che non ci stanno ad essere alleati con gli estremisti come Salvini che vogliono uscire dall'Europa e di tutti quelli che non sono di sinistra". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Angelino Alfano nel corso della Winter School che si sta tenendo a Roccaraso. Alfano ha annunciato che il nuovo nome del soggetto politico sarà presentato sabato prossimo. "Abbiamo oggi una legge elettorale che non prevede le coalizioni. Siamo persone ancorate alla realtà e la realtà non prevede le coalizioni, siamo quindi dell'idea di andare da soli alle elezioni, riorganizzando tutta quell'area popolare che non intende allearsi con gli estremisti". Così il ministro degli Esteri Angelino Alfano a margine della kermesse Winter school che si sta tenendo a Roccaraso (L'Aquila). "Chi si allea con Salvini che è un estremista - spiega - non può rappresentare il popolo dei moderati come ha sempre detto chiunque abbia studiato la realtà di tale area. La nostra idea è che abbiamo la necessità di difendere alcuni mondi, non possiamo dimenticare la povertà che c'è nel nostro paese. Il ceto medio che si è impoverito, e non è neanche possibile immaginare che i nostri imprenditori siano gravati da carichi fiscali insopportabili. Ci confronteremo sui programmi con tutti coloro che ci staranno".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA