Vaticano: Possibile,condono per immobili

Civati e Maestri, norma è contenuta nella Convenzione fiscale

(ANSA) - ROMA, 30 MAR - "La Camera sta discutendo la ratifica della Convenzione fiscale tra Italia e Vaticano, raccontata dalla maggioranza alfa-renziana come una tardiva applicazione dei Patti lateranensi e come un passo in avanti nella trasparenza e nella collaborazione per la lotta ad evasione e riciclaggio. Peccato che la norma contenuta nell'art. 6 della legge vada in tutt'altra direzione: il testo prevede infatti che gli immobili di proprietà della Santa Sede, elencati altrove, siano esentati da tutti i tributi, ordinari e straordinari, presenti e futuri e questa benevola esenzione si applica anche agli immobili oggetto di contenzioso tuttora pendente e non definito con sentenza passata in giudicato". Lo dicono i deputati di Possibile Pippo Civati e Andrea Maestri.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Ultima ora