Renzi, cultura contro il terrorismo

Investire in sicurezza ma anche su città e le periferie

(ANSA) - LONDRA, 23 MAR - Contro il terrorismo servono i militari così come gli operatori sociali e gli insegnanti. E' quanto afferma in un intervento sul sito del Guardian il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, all'indomani dei sanguinosi attacchi di Bruxelles. "L'Unione europea deve essere risoluta questa volta - si legge - dobbiamo investire nella sicurezza e difesa comune". Ma allo stesso tempo, "dobbiamo investire risorse, come l'Italia ha proposto in più occasioni, nelle nostre città e nelle periferie urbane anonime, portando scuole, infrastrutture e luoghi di aggregazione sociale". Secondo il premier, una parte dell'impegno per contrastare il terrorismo è militare, ma "se vogliamo veramente salvare la prossima generazione", un ruolo cruciale lo devono avere "gli insegnanti, i volontari e gli operatori sociali" e quindi la cultura.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA