Due migranti si danno fuoco a Idomeni, 'meglio morire'

Il gesto per protesta per la chiusura della rotta balcanica

Sono due i profughi, probabilmente siriani, che si sono dati fuoco oggi a Idomeni, il campo in territorio greco al confine con la Macedonia, in segno di protesta per la chiusura della rotta balcanica. Lo riferiscono i media macedoni. 'Siamo disposti a morire qui piuttosto che tornare indietro' è il messaggio che hanno voluto lanciare i due migranti. Subito soccorsi, i due sono stati subito condotti in un ospedale della zona. A Idomeni sono in corso oggi varie proteste da parte delle migliaia di migranti e profughi bloccati da settimane dopo la chiusura delle frontiere lungo tutta la rotta balcanica. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA