• Meloni disponibile a candidarsi. Bertolaso: "Ticket improponibile". E fa il pieno alle Gazebarie

Meloni disponibile a candidarsi. Bertolaso: "Ticket improponibile". E fa il pieno alle Gazebarie

"Macchina organizzatrice ha funzionato: hanno votato quasi 50 mila romani"

Un ticket con Meloni per la sfida del Campidoglio? "E' improponibile". Così Bertolaso in una conferenza stampa sull'esito delle gazebarie. "Il city manager (ruolo che andrebbe a ricoprire nell'ipotesi ticket con vittoria della leader Fdi-An alle elezioni, ndr) non fa il lavoro che fa il sindaco - ha detto Il city manager è il direttore generale del Comune, che è un esecutivo di quelle che sono le indicazioni politiche e operative che gli dà il sindaco e la giunta. Quindi siamo su due piani completamente diversi.I o ci metto la faccia, non faccio operazioni per conto di altri.

Bertolaso: 'Improponibile ticket con Meloni'

Meloni a Cav e Salvini, vediamoci, io disponibile - "Chiedo un incontro risolutivo a Berlusconi e Salvini nella giornata di domani. Metto a disposizione anche la mia candidatura come gesto di amore e responsabilità. Mi aspetto amore e responsabilità anche dagli altri". Lo scrive la leader di Fdi Giorgia Meloni che aggiunge: "Guido Bertolaso può essere un buon candidato e un buon sindaco se riesce a unire le forze di centrodestra. Se riesce a farlo e a vincere le perplessità che ancora diverse persone hanno, Fdi sarà con lui come lealmente ha fatto dall'inizio".  Se Bertolaso "si presta a strumentalizzazioni che forse sono utili a tutelare un partito ma che sicuramente danneggiano i romani, allora saremo costretti a fare scelte diverse. Abbiamo contribuito al risultato dei gazebo invitando i romani a votare con spirito unitario. Anche il nostro impegno è stato sfruttato per delegittimare me e il movimento che rappresento. Una follia", sottolinea Meloni, che poi rimarca: "Poteva essere una festa per il centrodestra ed è servito come palchetto per decretare il funerale della coalizione. Potrei aggregarmi alla fiera della irresponsabilità collettiva, e assumere subito decisioni unilaterali, ma mi preoccupa il risultato finale per i romani più che mostrare i muscoli ai colleghi". 

Plebiscito per Bertolaso alle Gazebarie - Guido Bertolaso incassa quasi il 100% alle 'gazebarie' svoltesi a Roma ieri ed oggi. Il dato mostrato in conferenza stampa dal candidato sindaco del centrodestra è del 96,7% a favore della candidatura dell'ex numero uno della Protezione civile. Il 3,3% avrebbe votato no. E' ancora in corso lo scrutinio. Secondo Beretolaso i votanti saranno alla fine dello scrutinio circa 45-48 mila, secondo la stima presentata da Guido Bertolaso in conferenza stampa a Roma. Lo spoglio delle schede per il referendum sul candidato sindaco del centrodestra a poco più della metà ha fatto registrare infatti 27.607 votanti. "Siamo contenti, ci scusiamo per i disguidi ma la macchina organizzativa nel complesso credo abbia funzionato in modo egregio. Dobbiamo ringraziare Matteo Salvini che con il suo agire che va contro l'interesse della Capitale ha stimolato invece una reazione positiva di molti romani". Così il candidato sindaco di Roma Guido Bertolaso in una conferenza stampa sull'esito delle 'gazebarie'.  

Voto a fine aprile-inizio maggio - "Possiamo anche andare avanti senza Matteo Salvini". Lo ha detto Guido Bertolaso intervistato da Rai News 24 dopo la conferenza stampa sui risultati del referendum - vinto con oltre il 96%, secondo quanto riferito - sulla sua candidatura a sindaco di Roma per il centrodestra.  A Roma "si vada a votare tra fine aprile e inizio maggio". "Sono molto preoccupato per la nostra città. Io penso, anche se non dovrei dirlo adesso, che il governo, che qualche responsabilità pure ce l'ha di questa vicenda di degrado e mancanza di guida in cui oggi ci troviamo, dovrebbe prendere in esame seriamente la possibilità di anticipare la data delle elezioni amministrative". Così il candidato sindaco di Roma Guido Bertolaso in una conferenza stampa sull'esito delle gazebarie. "Roma non si può più permettere di aspettare. La situazione è veramente critica", ha aggiunto Bertolaso.

Il voto di Berlusconi  

 

Berlusconi, politico a posto Bertolaso? Gli riderò in faccia - "Quando arriverà un politico e mi dirà voglio andare al posto di Bertolaso, io gli riderò in faccia e gli dirò 'dove vuoi andare che non sei neanche capace di amministrare un'edicola'". Lo afferma il leader di FI, Silvio Berlusconi, al gazebo a Portuense per Guido Bertolaso, sottolineando come anche in passato quando era presidente del Consiglio a volte gli alleati non se li sia scelti lui ma "me li sono trovati". Questa volta "non ho nulla da perdere, ho deciso di dire solo e sempre la verità", aggiunge il leader azzurro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA