Unioni: centristi, via non solo l'art.5

Sacconi-D'Ascola, così avremmo già tutte le adozioni

(ANSA) - ROMA, 21 FEB - "Le adozioni omosessuali sono il nodo divisivo perché si oppongono all'idea maggioritaria e costituzionale della famiglia naturale e al primario diritto dei bambini a crescere nella complementarietà dei generi. La madre delle adozioni sono i 'matrimoni truffaldini' come li definisce Alfano che il Pd, sordo anche al Quirinale, non vuole modificare se non per minuscoli profili estetici. Se non cambieranno significativamente gli art. 2 e 3 a nulla servirà stralciare o abrogare l'art.5 perché avremmo già tutte le adozioni, non solo quella del figlio del partner". Così i senatori di Area popolare Maurizio Sacconi e Nico D'Ascola tornano sul tema delle Unioni Civili alzando ulteriormente l'asticella del confronto politico proprio nel giorno in cui Renzi, all'Assemblea del Pd, tenterà di ricucire le distanze.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA