Presidente Camera, facciamo nuova Europa

Presidente rilancia prospettiva federalista, "serve più Europa"

(ANSA) - ROMA, 15 FEB - "L'Unione è in crisi perché il suo quadro istituzionale è inadeguato rispetto alle grandi sfide globali e alle aspettative dei cittadini. L'assetto attuale è come una "macchina vecchia", che anche a noi non piace. Questo motore, le gomme, gli interni vanno sostituiti con una "macchina nuova" che ci porti lontano ed entusiasmi le nuove generazioni".
    Lo afferma la presidente della Camera Laura Boldrini rivolgendosi alla platea di giovani nella sala della Regina a Montecitorio nel corso del convegno "La revisione dell'assetto costituzionale della Ue in una prospettiva federale", promosso dalla rete accademica "L'Università per l'Europa - Verso l'Unione politica". La Boldrini parla della riforma istituzionale dell'Ue secondo una prospettiva federalista. E cita la dichiarazione "Più integrazione europea: la strada da percorrere", firmata il 14 settembre a Roma dai presidenti delle Camere basse di Italia, Francia, Germania e Lussemburgo e in seguito sottoscritta da altri sette Presidenti di assemblee Ue.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA