Berlusconi, siamo a preludio di regime

Bulimia di potere con suo uomini di fiducia dovunque

(ANSA) - ROMA, 10 FEB - "Inizialmente Matteo Renzi mi aveva colpito per la sua intraprendenza e la voglia di prendere le distanze dai vecchi comunisti che guidavano il suo partito, quelli che mi avevano demonizzato per vent'anni. La speranza era quella di aver trovato finalmente qualcuno di sinistra con cui poter dialogare per modernizzare il Paese attraverso delle riforme condivise. Ma poi Renzi ha cambiato tutto ciò che avevamo deciso insieme". Lo afferma Silvio Berlusconi in un'intervista al Corriere del Ticino. Berlusconi parla di "bulimia di potere con la collocazione di suoi uomini di fiducia dovunque, in enti, organizzazioni, istituzioni, perfino nella Guardia di Finanza e nei Servizi Segreti. Se questo non è un preludio ad un regime, davvero non saprei come definirlo".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA