Unioni civili,in 40 ricorrono a Consulta

Non rispettate procedure. Critiche a presidente Grasso

(ANSA) - ROMA, 4 FEB - Quaranta senatori hanno annunciato di voler presentare un ricorso per conflitto di attribuzione alla Corte costituzionale, perché sarebbero stati violati i loro diritti di parlamentari a causa del mancato rispetto delle normali procedure parlamentari nell'esame del ddl Cirinnà sulle unioni civili. Il ricorso è stato presentato in una conferenza stampa da Carlo Giovanardi, primo firmatario, Gaetano Quagliariello, Luigi Compagna, Mario Mauro, Andrea Augello che hanno criticato il ruolo del presidente Pietro Grasso.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA