Chi denuncia corruzione non avrà 'premi'

Emendamenti identici da Pd, M5s, Ap Scelta civica e Lega

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Chi denuncerà la corruzione sia nel pubblico che nel privato sarà meritevole di una tutela da parte dell'Ordinamento, ma non avrà diritto a un premio: lo prevedono cinque emendamenti identici di Pd, Movimento 5 stelle, Area popolare, Scelta civica e Lega al primo articolo della legge sul whistleblowing approvati quasi all'unanimità dall'Assemblea di Montecitorio. Il testo originario prevedeva che "qualora si riveli fondata la segnalazione da parte del dipendente, gli sono riconosciute forme di premialità".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA