Mo:la Chiesa della Dormizione di Maria sul Monte Sion

Eretta da Crociati cadde in rovina, ricostruita dal Kaiser

(ANSA) - TEL AVIV, 17 GEN - La Basilica della Dormizione di Maria sorge a ridosso della Città Vecchia di Gerusalemme sul luogo chiamato Monte Sion, così chiamato dall'adiacente Porta di Sion. Ad ambientare sul Monte Sion la morte e l'assunzione in cielo di Maria è un testo apocrifo del II secolo: secondo la tradizione, l'anima di Maria, dopo la morte, sarebbe stata portata in cielo da Gesù, mentre il corpo fu sepolto.
    La stessa tradizione vuole che Maria non sarebbe veramente morta, ma sarebbe soltanto caduta in un sonno profondo ('dormitio' in latino), dopodiché sarebbe stata assunta in cielo. In epoca crociata sul posto venne eretto una basilica che unificò in un solo edificio sia il luogo della 'dormizione' sia quello del Cenacolo. Con la caduta del Regno Latino di Gerusalemme e la conquista musulmana, l'edificio cadde in rovina. Nel 1898 le rovine furono donate dal Sultano ottomano Abdul Hamid II al kaiser Guglielmo II che, agli inizi del XX secolo, fece costruire la chiesa dall'architetto Heinrich Renard sul modello di quella di Aquisgrana.
    Consacrata nel 1910, dal 1957 ha il titolo di basilica minore: insieme all'annesso monastero è di proprietà delle suore dell'ordine benedettino tedesco. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA