Vilipendio,Storace rinuncia prescrizione

Definì "indegno" Napolitano, condannato a 6 mesi in primo grado

(ANSA) - ROMA, 13 GEN - "Ho deciso di rinunciare alla prescrizione del reato di vilipendio al presidente della Repubblica perchè contesto uno Stato che può mandare in carcere una persona per aver espresso un'opinione, ma che poi non gli fa scontare la pena in carcere: io non voglio questo beneficio".
    Così il leader della Destra, Francesco Storace, vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio, condannato in primo grado a 6 mesi per aver definito 'indegno' nel 2007 il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA