Processo firme Pd, Lega parte civile

Cota, iniziativa serve per fare chiarezza

(ANSA) - TORINO, 12 GEN - La Lega Nord si costituirà parte civile all'udienza preliminare, in programma il 26 gennaio a Palazzo di Giustizia di Torino, dell'inchiesta sulle irregolarità nella raccolta delle firme per alcune liste a sostegno della candidatura di Sergio Chiamparino alle ultime regionali. Lo annuncia il segretario regionale, Roberto Cota.
    "Questa iniziativa - spiega - serve per fare chiarezza. Chi governa la Regione è andato al potere sostenendo che c'erano stati brogli elettorali, cosa non vera, ed è quindi giusto fare emergere quanto fatto da loro". Cota annuncia che si costituiranno parte civile "a titolo personale" tutti i segretari provinciali piemontesi e i dirigenti del Carroccio.
    All'udienza preliminare saranno chiamati in causa dieci fra politici, funzionari e attivisti del Pd. La procura di Torino ipotizza la violazione del testo unico del 1960 che regola il funzionamento dei meccanismi elettorali.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA