Tangenti: Roma; chi sono gli arrestati

Diciotto indagati per corruzione tra funzionari in servizio e ex

ROMA - Sono complessivamente 18 le persone indagate dalla procura di Roma, di cui sette agli arresti, nell'ambito dell'inchiesta condotta dai carabinieri del Noe su presunti casi di corruzione per i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria di strade e infrastrutture. I funzionari pubblici arrestati sono Francesco Pantaleo e Stefano De Angelis, del dipartimento 'Simu' (Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana) di Roma Capitale; Roberto Brondi, Piero Seguiti, Doriano Carbonari e Paolo Fornaciari, impiegati rispettivamente presso i Municipi V, IX, X e XII di Roma e Franco Ridenti, tecnico della Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata. Perquisizioni sono state compiute anche nelle abitazioni e negli uffici dei funzionari Fabio Stefano Pellegrini del dipartimento Simu, Luca Gaveglia del Municipio IV e Giampietro Cirilli, già funzionario del Municipio VIII, ora in pensione, ma ancora legato da un rapporto d'impiego con l'amministrazione.
    Nei loro confronti il gip non ha accolto la richiesta di arresto avanzata dalla procura.
    Indagati per corruzione anche 8 funzionari ed ex funzionari, questi ultimi ora in pensione   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA