Renzi incassa Italicum ma 'pesano' i 61 contrari

Bersani: "Dissenso ampio"; Guerini: "Nessun allarme"

Matteo Renzi incassa l'Italicum superando anche la prova del voto segreto ma i 61 voti contrari all'Italicum fanno discutere. Un "dissenso abbastanza ampio", lo definisce l'ex segretario Pd Pier Luigi Bersani mentre Lorenzo Guerini si affretta a sottolineare che "non allarmano". Certo è che Scelta Civica rivendica subito di essere "decisiva" per il governo.

Bersani, dissenso ampio - Il dissenso è stato abbastanza ampio. Ora cosa fatta capo A...ma il dato politico sia sull'approvazione della legge sia sulle dimensioni del dissenso è non poco rilevante". Così Pier Luigi Bersani dopo il voto finale sull'Italicum alla Camera.

Speranza, ok con meno della maggioranza - "Se 38 sfidano non votando la fiducia vuol dire che il dissenso è molto maggiore. Ma non sono i numeri ad interessarmi, il fatto è che si è approvata la legge elettorale con meno della maggioranza. Questo è il punto politico ed è quello che ho sempre detto a Renzi dall'inizio".

Guerini, 60 contrari non sono elemento di allarme - "I 60 voti contrari non sono tutti del Pd e comunque non è un elemento che allarma. Oggi abbiamo portato a casa uno dei passaggi più difficili della legislatura e si dimostra la volontà forte di andare avanti". Così il vicesegretario dem Lorenzo Guerini analizza il voto, ribadendo che nel Pd "c'è da lavorare ancora perchè da tutti ci sia un atteggiamento di responsabilità" In ogni caso, sostiene Guerini riferendosi ai numeri al Senato, "escludo che qualcuno voglia mettere in difficoltà il governo".

Sc, senza noi niente maggioranza - "Il voto di oggi dimostra che se la minoranza PD si mette di traverso, senza Scelta Civica la maggioranza alla Camera non c'è. E' un dato politico di assoluta rilevanza in vista dei futuri interventi di politica economica e di rinnovamento della nostra Pubblica Amministrazione". E' quanto si legge in una nota di Scelta Civica.

Rosato,dissenso cresce? Un po' ma secondo attese - "Può darsi che qualcuno in più" rispetto alla pattuglia dei 38 dissidenti del Pd "ci sia stato" ma i numeri sono quelli che ci aspettavamo". Così il vice capogruppo vicario dei deputati Pd Ettore Rosato dopo il via libera all'Italicum da parte della Camera risponde ai cronisti in Transatlantico. "C'è stata la tenuta della maggioranza, che è stata ampia e rappresenta il punto di rilancio dell'azione di governo".

Oltre ai 60 no 3 astenuti Pd e 5 dem non votano - Oltre ai 60 voti contrari (i no sono stati 61 ma 1 è Saverio Romano di Fi), espressi nelle fila della maggioranza, nel Pd, a quanto emerge dai tabulati, alcuni esponenti hanno deciso di astenersi e altri della minoranza non hanno partecipato al voto. Si sono astenuti Marilena Fabbri, che era scoppiata in lacrime dopo aver votato la fiducia, Antonella Incerti e Donata Lenzi. Non hanno invece partecipato al voto i due prodiani Sandra Zampa e Franco Monaco e i bersaniani Michela Marzano e Davide Zoggia.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA