Pd: Barca a Orfini,partito romano pericoloso e clientelare

"Massiccia presenza di carne da cannone da tesseramento"

J'accuse di Fabrizio Barca, incaricato di mappare i circoli della Capitale, sul Pd romano. Nella 'relazione intermedia' del loro lavoro che sta svolgendo su incarico di Matteo Orfini si parla di "un partito non solo cattivo ma pericoloso e dannoso" che "lavora per gli eletti" anziché per i cittadini e "senza alcuna capacità di raggruppare e rappresentare la società del proprio quartiere". 

A tre mesi dall'inizio del lavoro di mappatura dei circoli romani, affidata a Barca da Orfini in seguito al commissariamento del partito della Capitale, esce la relazione intermedia che mostra, seppur parzialmente, il panorama incontrato fino ad oggi dal team di #mappailPd.

La relazione intermedia di MappailPd è consultabile anche online. "Si vanno delineando, a un estremo, i tratti di un partito non solo cattivo ma pericoloso e dannoso: dove non c'è trasparenza e neppure attività - si legge nella relazione - che "lavora per gli eletti" anziché per i cittadini e dove traspaiono deformazioni clientelari e una presenza massiccia di "carne da cannone da tesseramento". Ma "bisogna essere attenti a distinguerlo dal partito che subisce inane lo scontro correntizio, le scorribande dei capibastone, e che svolge un'attività territoriale, ma senza alcuna capacità di raggruppare e rappresentare la società del proprio quartiere".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie