Alfano a Lampedusa: "Sui 'vu' cumprà' tanta ipocrisia"

Articolo 18, "parole Renzi indicano che strada giusta"

Nell'espressione vu' cumprà "non c'è nessun connotato razzista: è stata una grande tempesta in un bicchiere di ipocrisia". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, a Lampedusa per salutare e ringraziare le forze dello Stato impegnate sul fronte immigrazione. Su questa vicenda, ha osservato Alfano, "ho sentito editoriali col sapore nauseante dell'ipocrisia. Noi difendiamo il brand Italia, il made in Italy dalla contraffazione, altrimenti avremo punito gli imprenditori italiani che pagano le tasse". Allora, ha concluso, "bisogna dire 'venditori abusivi irregolari presso le spiagge'? Valga per gli ipocriti questa definizione".

Subito risposte Europa su Mare Nostrum - "Il prossimo 18 ottobre è il giorno dell'anniversario di Mare Nostrum e non ci potrà essere un secondo anniversario. L'Europa deve dare subito risposte sulla sua capacità di prendere nelle sue mani l'operazione, altrimenti l'Italia dovrà prendere una decisione ed io ho già una proposta da portare all'attenzione del governo". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, a Lampedusa, dove ha voluto incontrare le forze dello Stato impegnate nell'emergenza immigrazione.

Articolo 18, "parole Renzi indicano che strada giusta" - "Il premier Matteo Renzi ha detto che occorre riscrivere l'intero Statuto dei lavoratori, non solo l'art. 18 ed è il primo leader della sinistra ad affermare questo, quindi siamo sulla strada giusta". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Angelino Alfano a Lampedusa.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA