Scajola non risponde al gip. Matacena: 'Sono innocente'

Interrogatorio di garanzia nel carcere di Regina Coeli

Si è avvalso della facoltà di non rispondere Claudio Scajola nell'interrogatorio di garanzia a Regina Coeli. "Voleva rispondere ma gli abbiamo consigliato di non farlo: vogliamo prima parlare con lui e studiare le carte", dice l'avvocato Giorgio Perroni. L'avvocato ha aggiunto: "E' sereno e convinto di poter spiegare i fatti". "I contatti con la moglie di Matacena sono un dato oggettivo - ha detto Perroni - ma senza vedere le carte e aver parlato con lui è impossibile fare valutazioni".

Matacena, dimostrerò la mia innocenza  - "Sono fiducioso nell' operato della magistratura e sono sicuro che riuscirò a dimostrare la mia innocenza". Lo ha detto Amedeo Matacena contattato dall'ANSA tramite il suo legale, l'avvocato Enzo Caccavari. "A Claudio Scajola mi lega un rapporto di amicizia sin dal 1994, quando sono stato eletto deputato per la prima volta". "In questo momento - ha aggiunto - sono molto turbato per le notizie che leggo".

Moglie Matacena, ingiusto,non ho fatto nulla - ''Non ho fatto nulla e voglio chiarire la mia situazione. Per questo torno spontaneamente in Italia per mettermi a disposizione della giustizia''. Lo ha detto al telefono all'Ansa Chiara Rizzo, moglie di Amedeo Matacena. ''Ho appreso la notizia - ha aggiunto - dalla stampa, e non conosco il provvedimento, ma non voglio assolutamente sottrarmi alla giustizia. Ho il cuore spezzato, anche perché ho la responsabilità dei miei figli, che amo con tutto il cuore. Mi spiace per loro. Tutto questo è ingiusto e spero di chiarire''.

Lo spostiamo in "un posto più sicuro e molto migliore, ma più vicino anche". E' questa una delle frasi pronunciate dell'ex ministro Claudio Scajola in una conversazione telefonica con Chiara Rizzo, moglie di Amedeo Matacena. La telefonata risale al 12 dicembre del 2013 alle ore 12.12. Nella conversazione, sostiene il giudice per le indagini preliminari di Reggio Calabria, emerge che "alcuni soggetti si stanno attivando per spostare Matacena da Dubai verso altro Stato".

Nella telefonata intercettata Chiara Rizzo contatta Claudio Scajola  LEGGI TUTTO

Gemayel, notizie 'totalmente false'  - "Totalmente false": cosi' il consigliere per la stampa dell'ex presidente libanese Amin Gemayel ha smentito oggi, parlando con l'ANSA, notizie secondo le quali Vincenzo Speziali avrebbe usato presunti legami familiari tra sua moglie e lo stesso Gemayel per fare accogliere in Libano Amedeo Matacena.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA