Gandhi su lattine di birra, proteste in India

Compagnia Usa si scusa dopo le polemiche ma non ritira prodotto

Una fabbrica di birra americana ha chiesto scusa per aver messo l'immagine di Gandhi sulle sue lattine.

Un'immagine che ha provocato violente polemiche in Usa e in India, dove e' stata avviata una petizione in tribunale per sostenere che le lattine di birra sono "un insulto a Gandhi".

Il marchio con l'immagine del leader e' chiamata Gandhi-bot ed e' prodotta dalla New England Brewing Co., nel Connecticut: le lattine, prodotte da cinque anni ma solo da poco pubblicizzate su Facebook, raffigurano l'immagine di un cartone animato con la versione robot del leader indiano. Sulla sua pagina Facebook, l'azienda sostiene che la birra e' "completamente vegetariana" e rappresenta un "aiuto ideale per l'auto-purificazione e la ricerca della verita' e dell'amore".

Ma un avvocato indiano ha presentato una petizione in un tribunale nella citta' meridionale di Hyderabad, sostenendo che l'immagine di Gandhi su una lattina di birra e' "condannabile" e punibile in base alle leggi indiane. Tushar Gandhi, pronipote del leader indiano, sostiene che Gandhi "aborriva bere alcolici". "Ci scusiamo con ogni indiano che ha giudicato offensivo il nostro marchio Gandhi-Bot label. Il nostro intento non e' quello di offendere nessuno, ma piuttosto rendere omaggio e celebrare un uomo che rispettiamo molto", ha scritto la societa' su Facebook nel finesettimana.

Nonostante le scuse, pare che l'azienda non abbia nessuna intenzione l'intenzione di ritirare le lattine di birra dal mercato

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA