Responsabilità editoriale Xinhua.

Thailandia, seconda cinese infettata da coronavirus (2)

(XINHUA) - BANGKOK, 17 GEN - Dal 3 al 16 gennaio, sono arrivati in Thailandia più di 13.000 turisti da Wuhan attraverso quattro grandi aeroporti, Bangkok Don Mueang, Phuket, Chiang Mai e Bangkok Suvarnabhumi.
    Di questi, secondo quanto confermato da Sukhum, una dozzina aveva una semplice influenza, senza essere stata contagiata da coronavirus.
    Secondo le stime, il numero di passeggeri aerei venuti in Thailandia da Wuhan passerà da circa 1.200 a circa 1.800 al giorno in occasione delle festività per il Capodanno cinese alla fine di questo mese.
    Sukhum ha inoltre dichiarato che le autorità aeroportuali hanno intensificato le misure per controllare il nuovo virus, che potrebbe aver infettato i visitatori provenienti da Wuhan.
    (XINHUA).
   

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie