Responsabilità editoriale Xinhua.

Villaggio cinese dà un calcio alla povertà (3)

(XINHUA) - CHENGDU, 19 NOV - Ogni volta che c'è una partita, le persone che vengono ad assistere acquistano i pompelmi freschi piantati dagli abitanti del villaggio e visitano i ristoranti locali. Ci sono anche supermercati, zone di pesca e agriturismi, che offrono maggiori opportunità di lavoro per i locali.
    Il reddito annuo pro capite degli abitanti del villaggio nel 2018 è stato di 23.423 yuan (circa 3.340 dollari), quasi il doppio rispetto al 2013. L'anno scorso Sanhe ha anche ricevuto 90 milioni di yuan di capitale sociale, rispetto a zero sei anni fa.
    In collaborazione con la Southwest Petroleum University, il villaggio adesso invia i bambini di talento alle squadre di calcio professionistiche per ulteriori allenamenti, ha detto Tan, che gioca come terzino sinistro nella squadra di Sanhe.
    Il villaggio collabora anche con il Conservatorio di Musica del Sichuan e ha invitato diverse bande ad esibirsi alla prima edizione del Festival Musicale "Cielo Stellato", che si è tenuto a marzo in un campo di fiori di colza nel villaggio e ha attirato 100.000 spettatori dal vivo e online.
    Con l'arrivo dello sport e della musica, meno persone nel villaggio adesso giocano a carte e mahjong.
    "Il villaggio sta attraversando cambiamenti clamorosi e tutti quanti sono in movimento", ha detto Liu Yungen, un abitante di 79 anni. (XINHUA)

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA