Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: il nordest industriale cerca una nuova vita (3)

(XINHUA) - SHENYANG, 18 NOV - Sulla scia della propria fiorente industria pesante, la Cina nord-orientale, che comprende le province di Liaoning, Jilin e Heilongjiang, è stata tra le prime regioni del Paese a conoscere la stagione dell'industrializzazione.
    Tuttavia, nel tempo, la crescita della regione è gradualmente rallentata rispetto alle aree costiere del Paese, in parte a causa della riduzione delle risorse e dei problemi strutturali a livello industriale come l'eccesso di capacità produttiva.
    Mentre la Cina approfondisce le riforme strutturali dal lato dell'offerta con l'obiettivo di perseguire una crescita di qualità, la sua vecchia base industriale sta ora cercando di promuovere nuovi motori di crescita.
    Alla Siasun, un vero e proprio "regno della robotica" a circa 100 chilometri dalla sede di Ansteel, si ad esempio stanno concentrando sul settore dell'assistenza agli anziani, al servizio del futuro dell'umanità.
    Li Xuewei, direttore generale della divisione automi a scopo medico e sanitario della società, è entrato a far parte dell'azienda cinese nel 2001. Tre anni fa, il manager ha guidato un gruppo di ricercatori per sviluppare robot a scopo medico e per l'assistenza agli anziani, lanciati l'anno scorso sul mercato.
    "La società cinese sta invecchiando", ha fatto notare Li.
    "Man mano che i cinesi diventano più ricchi, pretendono una migliore qualità della vita e migliori servizi sanitari: in questo campo le attrezzature intelligenti possono aiutare".
    Tra i prodotti dell'azienda, i letti elettrici regolabili sono i più popolari. Gli utenti possono controllarli con i propri telefoni cellulari, tablet, attraverso ordini vocali, aiutandoli a sedersi e a girarsi. (SEGUE)

    Responsabilità editoriale Xinhua.

    Video ANSA