'Trump consegni dichiarazione redditi'

Corte d'appello Usa ha respinto il ricorso del presidente

Nuova sconfitta legale per il presidente americano Donald Trump: la Corte d'appello di Washington ha respinto un suo ricorso perché fosse riesaminata la decisione di secondo grado che autorizza la commissione di sorveglianza della Camera a chiedere le sue dichiarazioni dei redditi degli ultimi otto anni. Il suo avvocato Jay Sekulow ha annunciato che impugnerà la decisione davanti alla Corte suprema. I democratici, che controllano la Camera, sospettano che il tycoon abbia gonfiato il valore dei suoi asset per ottenere prestiti.

   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA