Hong Kong: n.1 Rockets a favore proteste

Bufera su Nba, mercato cinese fra i maggiori per basket Usa

(ANSA) - NEW YORK, 7 OTT - L'Nba in difficoltà. Il tweet a sostegno delle proteste a Hong Kong del numero uno della squadra di basket dei Rockets di Houston solleva una valanga di critiche in Cina e costringe l'Nba a cercare di limitare i danni sul mercato cinese, quello a maggiore crescita per la popolare lega del basket americano.
    Tutto è nato dal tweet di Daryl Morey, il manager dei Rockets: su Twitter ha postato un'immagine bloccata in Cina con le parole "combattere per la libertà, siamo con Hong Kong".
    Nonostante il tweet sia stato rapidamente cancellato le polemiche non si sono fermate. L'associazione del basket cinese ha sospeso tutte le partnership con i Rockets, una delle squadre più popolari in Cina, per i "commenti non appropriati" di Morey.
    L'Nba ha preso le distanze da Morey diffondendo un comunicato in inglese e in cinese.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA