Otto morti per tempesta di neve, New York paralizzata

389mila persone senza luce, cancellati 1800 voli

La tempesta di neve che ha colpito la parte orientale e il midwest degli Stati Uniti ha provocato almeno 8 vittime (soprattutto a causa di incidenti stradali) e lasciato 389 mila persone senza luce. I voli cancellati sono stati almeno 1.800 e 4.600 hanno subito ritardi solo nei tre scali newyorkesi (Newark, Jfk e La Guardia). La nevicata, accompagnata da ghiaccio, vento e freddo gelido, che inizialmente ha colpito il midwest, si e' spostata sulla zona orientale ieri, causando il caos da sud a nord. Paralizzata New York durante l'ora di punta ieri sera: il traffico e' rimasto fermo per ore su strade e autostrade della Grande Mela, bloccato anche il George Washington Bridge che collega Manhattan al nord del New Jersey a causa di incidenti stradali. Cosi' come sono rimasti fermi per ore anche molti treni e autobus da Penn Station e Port Authority Bus Terminal.

I newyorkesi inferociti hanno raccontato di essere rimasti in auto anche sette ore, e City Hall e' stata travolta dalle critiche per la cattiva gestione delle strade e dei marciapiedi che ha reso complicato persino spostarsi a piedi. Secondo Nbc nella Grande Mela non scendeva cosi' tanta neve a novembre (poco meno di 20 cm a Central Park) dal 1938.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA