Arcivescovo di Washington contestato

Un fedele grida 'vergogna' durante la messa

(ANSA) - NEW YORK, 02 SET - Il cardinale arcivescovo di Washington, Donald Wuerl, è stato contestato ma anche applaudito oggi durante la messa nella chiesa dell'Annunciazione della capitale. Un fedele ha gridato "vergogna" dopo che l'alto prelato, a fine cerimonia, ha invitato a mostrare lealtà per Papa Francesco dal momento che "è ogni giorno più chiaro che è diventato l'oggetto di considerevole animosità'". L'uomo, Brian Garfield, è uscito di chiesa subito dopo aver lanciato l'epiteto nei confronti del cardinale che ha subito ripreso a parlare: "Si, vergogna: vorrei poter rifare tutto quello che ho fatto negli ultimi 30 anni da vescovo e non sbagliare mai. Non è così. Chiedo solo di tenere me, tenere tutte le vittime degli abusi e tutti quelli che hanno sofferto, tutta la chiesa nelle vostre preghiere".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA