Pastore cristiano, Trump minaccia turchi

Presidente chiede rilascio immediato, oppure sanzioni

(ANSA) - WASHINGTON, 26 LUG - L'ira di Donald Trump si scaglia contro la Turchia. Il presidente americano ha infatti minacciato su Twitter "vaste sanzioni" se Ankara se non libererà il pastore cristiano Andrew Brunson, cittadino americano da tempo detenuto in quel Paese. "E' un grande cristiano e un meraviglioso essere umano", scrive Trump, spiegando come l'uomo stia "soffrendo enormemente". "Quest'uomo di fede innocente dovrebbe essere rilasciato immediatamente!". "Non possiamo accettare i messaggi minacciosi dell'amministrazione Usa, che ignorano le relazioni di alleanza e di amicizia tra i nostri Paesi". Così il portavoce del ministero degli Esteri turco, nella prima reazione di Ankara al tweet con cui Donald Trump ha minacciato "vaste sanzioni" se non rilascerà il pastore evangelico Andrew Brunson. "La Turchia è uno Stato sovrano con una lunga tradizione democratica e un ordine politico basato sullo stato di diritto. La Turchia non dà ordini e non minaccia nessuno".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA