Talco J&J, giudice rigetta risarcimento 417 milioni

Richiesta di risarcimento avanzata da una donna che sosteneva di aver contratto un cancro alle ovaie a causa del prodotto

n giudice ha rigettato la richiesta di risarcimento di 417 milioni di dollari alla Johnson & Johnson avanzata da una donna che sosteneva di aver contratto un cancro alle ovaie per colpa di un talco per neonati usato per l'igiene intima. Il giudice della Corte d'appello della contea di Los Angeles Maren Nelson ha accolto il ricorso della società e la richiesta di un nuovo processo, motivando la decisione con una serie di "errori" e "negligenze" dei giurati nel processo di primo grado.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA