Russiagate: interrogato Spicer

Su licenziamento ex capo Fbi e su incontro Trump-Lavrov-Kisliak

WASHINGTON - Sean Spicer, l'ex portavoce del presidente Donald Trump, è stato interrogato ieri dal team del procuratore speciale Robert Mueller che indaga sul Russiagate. Lo riporta Politico, sottolineando che l'interrogatorio si e' protratto per quasi tutto il giorno e che Spicer è stato incalzato, in particolare, sul licenziamento dell'ex direttore dell'Fbi, James Comey, e sull'incontro di Trump nello Studio Ovale con il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov e l'ex ambasciatore di Mosca a Washington, Serghei Kislyak.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA