Cauzione revocata per Martin Shkrely

Revocata cauzione per Shkreli,offerti 5.000 dollari su Facebook

NEW YORK - Cauzione revocata per Martin Shkreli, che finisce in carcere per i suoi commenti su Facebook su Hillary Clinton. L'ex manager di hedge fund, salito alle cronache per l'aumento del 5.000% del prezzo di un farmaco salvavita quando era alla guida di Turing Pharmaceutical, ha offerto su Facebook 5.000 dollari a chi avrebbe strappato un capello a Hillary Clinton durante il tour per la presentazione del suo libro. Shkreli, gia' sotto processo con l'accusa di aver frodato gli investitori, ha chiesto scusa per le sue affermazioni, precisando che non avrebbe mai immaginato che le sue parole fossero un problema e fossero considerate minacciose per Clinton.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA