Malia contro Trump, no a oleodotto

E a Ny Chelsea Clinton protesta contro stretta immigrati

(ANSA) - NEW YORK, 30 GEN - Malia Obama protesta contro Donald Trump e si schiera a fianco dei Sioux. La figlia dell'ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama è stata vista infatti in Utah durante il festival del cinema 'Sundance' mentre manifestava contro la realizzazione dell'oleodotto in Dakota. Uno dei primi provvedimenti della presidenza Trump prevede infatti di far ripartire l'opera, andando quindi contro alla decisione di Obama che ne bloccò la realizzazione. La presenza di Malia era passata del tutto inosservata durante la protesta e la notizia è venuta fuori solo dopo un'intervista rilasciata dall'attivista e attrice Shailene Woodley. "E' stato fantastico - ha detto - vedere Malia, la figlia del presidente Obama". Malia non è l'unica figlia di un ex presidente americano a protestare contro Trump. A New York Chelsea Clinton ha alzato la voce contro la decisione dell'amministrazione di negare l'accesso nel paese ai musulmani provenienti da sette paesi. "#NewYork#NoBanNoWall" ha scritto su Twitter.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA