Trump attacca giudice, 'è messicano'

Ha reso pubblici documenti della class action contro di lui

(ANSA) - WASHINGTON, 1 GIU - "Ostile", "una persona che odia", un "messicano": il candidato presidenziale repubblicano, Donald Trump, ha attaccato anche per la sua presunta origine etnica il giudice Gonzalo Curiel, che ha deciso di rendere noti alcuni documenti (circa 400 pagine) della class action per truffa contro l'ex universita' del tycoon. Documenti che mostrano le aggressive e spregiudicate tattiche di vendita di costosi corsi e seminari senza licenza su come aver successo nel 'real estate'. In realtà Curiel è un cittadino americano nato a Chicago, Indiana, e laureatosi nello stesso Stato. In difesa del giudice è sceso in campo il procuratore generale di New York, Eric Schneirdeman, che ha chiesto il processo contro il tycoon: "era una truffa dall'inizio alla fine, sta usando qualsiasi trucco per ritardare la pubblicazione di documenti, per ritardare i processi, attaccando il giudice per le sue origini, attaccando me e accusandomi di cospirare con il presidente degli Stati Uniti", ha detto alla Cnn.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA