Trump, scontri se negata mia nomination

Tycoon sicuro: avrò 1.237 delegati. Non andrà prossimo dibattito

Donald Trump avverte il partito repubblicano: "Ci saranno scontri" se dovesse conquistare il numero dei delegati per ottenere la nomination ma il partito gliela negherà. In un'intervista alla Cnn, il tycoon si dice sicuro che raggiungerà l'obiettivo dei 1.237 delegati per essere il candidato repubblicano prima della convention di luglio. E ritiene che Ted Cruz e John Kasich non dovrebbero ritirarsi dalla corsa.
    Trump intanto fa anche sapere che non parteciperà al prossimo dibattito fra i candidati repubblicani in calendario il 21 marzo nello Utah. "Abbiamo già avuto abbastanza dibattiti", ha detto, impegnandosi a tenere quella stessa sera un importante discorso.
    Trump ha già saltato un dibattito repubblicano, quello su Fox Tv, in seguito alle tensioni con la moderatrice Megyn Kelly.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA