Dopo due anni torna il boia in Alabama

Polemica per iniezione letale. Combinazione mai usata prima

(ANSA) - NEW YORK, 21 GEN - L'Alabama si appresta ad eseguire la prima condanna a morte in due anni, dopo quella avvenuta ieri in Texas: stasera alle 18, mezzanotte in Italia, lo stato del sud giustizierà Christopher Eugene Brooks, 43 anni, colpevole per aver stuprato e picchiato a morte una donna di 23 anni nel 1992. E' anche la prima condanna da quando, per mancanza di medicinali per l'iniezione letale, è stato introdotto un nuovo mix che tra le altre cose contiene il mizolan, sedativo sotto accusa per aver causato una morte atroce al detenuto Clayton Darrell Lockett, giustiziato in Oklahoma nel 2014. "L'Alabama - ha detto il legale di Brooks - intende eseguire un protocollo mai usato prima in questo Stato e che è oggetto di due casi in sospeso in diversi tribunali federali. Brooks soffrirebbe pene inimmaginabili se sarà portata a termine questa esecuzione".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA