Obama piange ricordando stragi bambini

'Ogni volta che penso a quei bambini, divento matto'

(ANSA) - WASHINGTON, 5 GEN - Lacrime rigano il volto del presidente degli Stati Uniti Barack Obama mentre ricorda le stragi in America causate dalla diffusione delle armi, come quella della scuola elementare Sandy Hook di Newtown. "Ogni volta che penso a quei bambini, divento matto", ha confessato il presidente mentre si asciugava con la mano le lacrime che gli scendevano lungo le guance. Obama si era già commosso durante la conferenza stampa il giorno stesso del massacro, il 14 dicembre del 2012.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA