Obama: molto turbato da video uccisione nero a Chicago

"Grato a gente della mia città per proteste pacifiche"

 "Sono profondamente turbato, come molti americani, dal video della tragica uccisione del 17enne Laquan McDonlad": lo afferma Barack Obama in una dichiarazione diffusa dalla Casa Bianca, esprimendo "gratitudine alla maggioranza dei poliziotti che proteggono le nostre comunità con onore e alla gente della mia città che protesta pacificamente".

Video shock di agente che uccide giovane nero

Laquan McDonald e' stato ucciso a Chicago da un agente nell'ottobre di un anno fa, con 16 colpi di pistola che lo hanno raggiunto anche quando il suo corpo era oramai in terra. Il video shock e' stato reso pubblico dalla polizia solo due giorni fa. Da quel momento non si fermano le proteste a Chicago, con migliaia di persone in strada. Non e' la prima volta che Obama interviene in occasione dell'uccisione di un giovane afroamericano per mano di un poliziotto. Dopo la morte del diciasSettenne Trayvon Martin, in Florida, disse: "Se avessi avuto un figlio assomiglierebbe a Trayvon". Ma anche dopo l'uccisione di Michael Brown, a Ferguson, Missouri, intervenne con parole commosse ma anche di monito nei confronti degli agenti di polizia troppo spesso coinvolti in episodi simili. Il presidente, tramite il Dipartimento di giustizia, ha anche avviato diverse inchieste federali per verificare l'esistenza di violazioni dei diritti civili e di comportamenti razzisti in molti dipartimenti di polizia, ordinando anche una revisione delle procedure adottate dalle forze dell'ordine in tutto il Paese.


   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA