Iran, Usa rendono Golfo una polveriera

Lo afferma Zarif in un'intervista ad al Jazeera Tv

(ANSA) - TEHERAN, 13 AGO - Il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, ha accusato gli Stati Uniti di trasformare la regione del Golfo in una "polveriera pronta a esplodere", stando ad un'intervista concessa ad Al Jazeera TV.
    "Lo stretto di Hormuz è piccolo e se la presenza di imbarcazioni straniere aumenta diventerà meno sicuro", ha detto Zarif, sottolineando che solo lo scorso anno gli Usa hanno venduto armi per 50 miliardi di dollari ai paesi della regione, e alcuni di questi, che hanno un terzo della popolazione iraniana, hanno speso 87 miliardi di dollari in approvvigionamento militare. Zarif ha rimarcato che l'Iran ha speso lo scorso anno 16 miliardi di dollari per le sue forze armate, a fronte di una spesa di 22 miliardi di dollari degli Emirati e 87 miliardi dell'Arabia Saudita. Il ministro iraniano ha insistito che se si parla di minacce provenienti dalla regione, dovrebbe essere chiaro che queste scaturiscono dagli Usa e dai suoi alleati, che riempiono l'area di armi trasformandola in una polveriera.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA