Iran:Zakka liberato, 'è stato rapimento'

Nizar Zakka appena rientrato a Beirut denuncia 'processo farsa'

(ANSAmed) - BEIRUT, 11 GIU - Appena arrivato a Beirut, Nizar Zakka, il libanese con residenza negli Stati Uniti rilasciato oggi dopo tre anni e mezzo di detenzione in Iran, ha accusato le autorità di Teheran di averlo "rapito" e sottoposto ad "un processo farsa". Citato dai media libanesi, Zakka ha parlato ai giornalisti a margine di un incontro col presidente libanese Michel Aoun, che nei giorni scorsi aveva chiesto all'Iran la sua liberazione.
    Zakka ha detto di esser "stato sequestrato" e "incarcerato in maniera illegale, senza un vero processo. E' stato un processo farsa". Arrestato nel 2015 a Teheran, dove si era recato per una conferenza sponsorizzata dallo stesso governo iraniano, Zakka è stato conannato a dieci anni di reclusione per "spionaggio".
    "Ora più che mai mi impegnerò per lottare a favore della libertà di espressione", ha aggiunto l'ex detenuto.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA